Non giriamoci intorno: crescere è l’obiettivo primario e fondamentale per qualsiasi azienda, a prescindere dal settore in cui opera. Cosa significa, però, crescita aziendale? Non si tratta solo di aumento del fatturato e degli utili ma anche innovazione, organizzazione costante, regolarizzazione dei processi, adattamento al mercato. Sono tutti punti che, se sviluppati costantemente e correttamente, permettono una crescita reale, stabile e costante alle aziende della PMI italiana.
La domanda è: come far crescere la propria azienda?

Crescita aziendale: il piano di sviluppo

Partiamo dal principio: a livello tecnico è necessario stilare il famoso business plan. Come? Prima di tutto identificate la vostra meta (o le vostre mete): sono queste a darvi realmente la motivazione per superare ostacoli e difficoltà. Ora pensate a come arrivarci, a quale tecnologia applicare.
In un business plan vanno, infatti, definiti vision, mission e obiettivi e, soprattutto, stabiliti ruoli aziendali e policy. Va, insomma, costruito l’organigramma aziendale che, ancora una volta, risulta fondamentale per il successo di un’azienda.
In breve, per poter creare un buon piano di sviluppo, vanno considerati:

  • Prodotto e vendita del prodotto (cosa vendo, chi lo vende, come lo vende)
  • Comunicazione
  • Organigramma aziendale
  • Piano economico

Avere chiari questi punti significa riuscire a intervenire dove ci sono delle mancanze, individuarle facilmente e rapidamente prima che conducano alla rovina.

I consigli per far crescere l’azienda

  • Punto primo: organigramma. È uno strumento spesso sottovalutato ma fondamentale per l’imprenditore. Permette infatti ad ognuno di aver ben chiaro il proprio ruolo e quello di colleghi e/o collaboratori, dà un’immagine immediatamente comprensibile dell’azienda, permette di pianificare, aumentare la produttività e di conseguenza anche fatturato e utili.
  • Risorse umane: investire nella formazione e nella creazione di un team affiatato permette che tutti vadano nella stessa direzione, con i giusti strumenti, verso il raggiungimento degli obiettivi aziendali. Significa anche individuare ed eliminare la così detta “ostilità nascosta”, vero ostacolo per l’azienda.
  • Formazione: è necessario considerarla come punto a parte, per quanto legata alla gestione delle risorse umane. Formare se stessi e i propri dipendenti significa rendere ogni persona in azienda consapevole del proprio ruolo, degli strumenti che ha a disposizione per svolgerlo e arricchirli ulteriormente. Solo con la formazione si ampliano competenze, anche tecniche, di chi ci sta intorno.

Per approfondire questi argomenti, visita la nostra Accademia Virtuale o contattaci per una consulenza.